Monopattino elettrico: serve l’assicurazione?

La mobilità sostenibile in Italia viaggia veloce!

Non solo monopattini elettrici, ma anche hoverboard o monoruote. Il boom c’è stato, neanche a dirlo, grazie alla pandemia da coronavirus e al bonus mobilità concesso dal governo nell’ambito delle misure per far ripartire il Paese dopo il lockdown.

In Italia, secondo il quinto rapporto realizzato dall’Osservatorio Nazionale sulla Sharing Mobility, si è passati dai 51mila veicoli del 2019 a poco meno di 85mila nel 2020. Il salto si deve proprio ai monopattini: un mezzo comodo, che piace molto agli italiani soprattutto nelle grandi città, utile per coprire brevi distanze e che non ha problemi di parcheggio. E soprattutto ha un prezzo accessibile.

 

In Italia sono circa 2,5 milioni le persone che usano il monopattino elettrico. Di questi risultano circa 1,9 milioni di proprietà mentre in noleggio sarebbero poco più di 600mila.

I monopattini elettrici non richiedono alcuna assicurazione obbligatoria. Non è, inoltre, previsto alcun bollo o tassa di circolazione.

Se il Governo ancora non pensa all’obbligatorietà dell’assicurazione le compagnie assicurative invece offrono già varie soluzioni.

Sono infatti diverse le assicurazioni che hanno esteso la propria copertura danni con bici elettriche anche ai monopattini. Tanti i pacchetti di soluzioni che vanno dalla polizza per la responsabilità civile, che rimborsa i danni arrecati a terzi, alla polizza infortuni, che tutela l’assicurato in caso di sinistro. Non solo, sono previste anche Rc auto che tutelano il cliente anche quando guida altri veicoli come il monopattino elettrico.

 

Insomma le proposte ci sono e sono varie. E sono anche facili da stipulare: online, su specifiche piattaforme o presso gli uffici delle agenzie assicurative.

L’obbligatorietà della polizza potrebbe comunque essere proprio dietro l’angolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *